Meditazione e sport: la ricetta per il successo

Meditazione-e- sportQuanto conta la meditazione per un atleta che vuole raggiungere il successo nel proprio sport?

Ecco 9 motivi per cui ogni atleta dovrebbe meditare.

 

Forse già lo sai, ma la meditazione è un’attività fondamentale se vuoi essere un atleta di successo.

L’hai mai praticata?

Se non lo hai mai fatto, e vuoi eccellere nel tuo sport, dovresti iniziare a pensarci. Meditare aiuta, infatti, a migliorare la concentrazione. A ridurre lo stress. A ottimizzare la resistenza e aumentare la consapevolezza. Ad essere rilassato e lucido mentalmente. Tutte caratteristiche indispensabili per riuscire a vincere nello sport. Non sei d’accordo?

E allora ricorda: quello che separa un atleta di successo da un atleta medio è l’allenamento mentale.

E l’atteggiamento mentale.

Qualunque sport tu abbia praticato, sia a livello agonistico che amatoriale, avrai sicuramente avuto a che fare con la competizione. Con la voglia di primeggiare. O comunque di migliorare la tua prestazione.

Ti sei mai chiesto perché alcuni giorni tutto viene più facile?

E altri, invece, nonostante tu abbia rispettato alla lettera il tuo programma di preparazione atletica, non riesci a migliorare?

Io me lo sono domandata spesso, quando gareggiavo come atleta.

Alcuni giorni non sentivo la fatica. E già dalla mattina, appena sveglia, sapevo sarebbe stato un grande giorno. Purtroppo, allora, non riuscivo a comprendere razionalmente in cosa consistesse la vera differenza tra una giornata vincente e una da “looser”. Incolpavo materiale, alimentazione, tecnica, allenamento non ottimizzato. E la stanchezza.

Poi, un giorno, dopo avere perso 3 gare consecutive per un solo centesimo, ho capito. Partivo sconfitta, perdente. Nonostante mi sforzassi di pensare positivo. Di visualizzare il percorso di gara, di sentirmi vincente. La vocina interiore che cercavo di ignorare, era sempre lì. E mi diceva che non ce l’avrei fatta nemmeno oggi. E così era. Vicinissima all’obbiettivo, gli ultimi metri venivano condizionati da una caduta, dall’insicurezza, dalla mentalità non vincente che caratterizzava tutto quel periodo. Dall’accontentarsi, che è meglio di nulla.

E sono giunta ad una certezza.I grandi atleti, quelli che le Olimpiadi le vincono, non hanno solo doti fisiche, talento e allenamento alle spalle.

Dolomiti -meditare nelle Dolomiti- meditazione in alta montagna

Photo: Franco Parrilla

SONO PIU’ FORTI MENTALMENTE.

 

 

Da un certo livello in poi, quando hai acquisito la tecnica del tuo sport e rispetti un programma di allenamento fisico adatto alle tue potenzialità, una sola cosa può fare la differenza.

Si chiama mentalità vincente.Sicurezza in sè stessi e nei propri mezzi.

E la bella notizia è questa: si può allenare.

Devi solo capire che a volte, anziché spendere ore e ore in palestra, dovresti fermarti a meditare. Si. Hai capito bene. Ore e ore. Più o meno lo stesso tempo che impieghi nell’ allenamento fisico. E imparare a rilassarti e calmarti, anche nel bel mezzo di una competizione olimpica.

Questo è quello che ti dico in base alla mia esperienza come atleta. Ma la meditazione è una pratica utilizzata anche da atleti di grande successo, come per esempio Tiger Woods.

Non ultimo, numerosissimi studi confermano ogni giorno la stretta correlazione tra la meditazione e le prestazioni sviluppate ai massimi livelli.

Attraverso l’allenamento mentale, infatti, potrai raggiungere numerosi traguardi.

E potrai imparare:

  1. A pensare positivamente
  2. A focalizzare l’obiettivo
  3. A migliorare i livelli di stress
  4. A visualizzare obiettivi e tecnica
  5. A fronteggiare il dolore e affrontare la paura
  6. A gestire le emozioni
  7. A dormire meglio
  8. A vedere i tuoi punti deboli
  9. Ad aumentare i livelli di concentrazione

Il consiglio della Sponsi

Non dedicare tutte le tue energie all’ allenamento in palestra o praticando lo sport in cui vuoi eccellere. Nel tuo programma settimanale, includi un corso di yoga e impara alcune tecniche che possono favorire la concentrazione e la prestazione in gara. Quello che in questo momento vivi come una “perdita di tempo”, sarà fondamentale per diventare un grande atleta. E ti aiuterà nei momenti importanti, che possono cambiarti davvero la vita.

Se vuoi approfondire l’argomento, clicca qui.

Se ti piace quello che leggi, condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *